fb


Con AMREF per i bambini dell’Uganda

Il nostro impegno a sostegno del futuro è scritto nel nostro DNA e non conosce confini; è per questo motivo che abbiamo deciso di unirci ancora una volta ad AMREF sostenendo le vaccinazioni nel campo profughi di Rhino in Uganda.
Il centro sanitario serve circa 11.200 persone, con una media di 115 visite al giorno. Ad oggi nel campo profughi vivono circa 9.800 minori non accompagnati che hanno bisogno di un’assistenza sanitaria adeguata.
Vaccinare un bambino in un’area fragile come quella di Rhino significa salvargli la vita.


LA SITUAZIONE IN UGANDA:

Si stima che alla fine del 2017 il numero dei rifugiati e richiedenti asilo in uganda abbia raggiunto quasi il milione e 400 mila. Oltre l'80% sono donne e bambini. Il paese è riconosciuto per la sua straordinaria capacità di accogliere migranti, in larga parte provenienti dal vicino sud sudan.
In uganda amref è presente nell’insediamento di RHINO, che si caratterizza per la presenza di un ridotto numero di operatori umanitari e pertanto per maggiori lacune e più elevate esigenze.
Qui il flusso dei nuovi arrivi si attesta a quasi 300 al giorno. Secondo i dati raccolti a novembre 2017, a rhino vivono oggi quasi 150 mila persone di cui 83% sono donne e bambini, il 2% anziani e il 25% ragazzi tra i 15 e i 24 anni.
L'emergenza legata ai flussi migratori peggiora di giorno in giorno. Iniziano a scarseggiare appezzamenti utilizzabili per attività agricole di auto¬sostentamento; l'acqua potabile è sempre più scarsa; malattie come la malaria o il tifo sono sempre più diffuse. Dall'estate del 2017 amref è nel campo di Rhino per assistere le comunità migranti e garantire loro salute.

COSA FA AMREF IN UGANDA: