--------------------------
AREA CLIENTI

--------------------------

NWG Energia S.p.a. Società Benefit - Sede legale: Via Sornianese, 91 - 59100 Prato
P.Iva e C.F. N. Iscr. Reg. Impr. PO: 02294320979 - Rea n. PO-521147 - Cap. Soc. € 4.000.000,00 i.v.

Scopri la rete NWG New World in Green:

new world in green

Metodi pratici ed efficaci per rispettare l’ambiente

Oggi più che mai è indispensabile mettere in atto comportamenti responsabili nei confronti dell’ambiente, che siano efficaci, che mirino a evitare gli sprechi, e che allo stesso tempo aiutino a combattere attivamente gli effetti del cambiamento climatico.

Possiamo fare molto a partire dai nostri consumi: le nostre abitudini, infatti, possono essere fondamentali anche per sensibilizzare le aziende e spingerle ad adottare politiche e comportamenti volti a conseguire una maggiore sostenibilità.

L’importanza del riciclo: produrre meno rifiuti

Come abbiamo detto, la rivoluzione a sostegno dell’ambiente parte dai consumi e dalla lotta allo spreco. Ogni anno finiscono nel nostro carrello prodotti che non verranno utilizzati. Sebbene l’Osservatorio Watch Waste abbia registrato, nel nostro paese, un calo dello spreco   in Italia nel 2020 rispetto al 2019, tuttavia lo spreco alimentare domestico rappresenta il 50% dell’intero problema.

Devono essere attuate strategie di spesa che privilegino solo ciò che viene consumato, magari ragionando anche su piani settimanali che aiutano a eliminare gli acquisti non necessari, con un risparmio considerevole per il nostro portafoglio.

La maggior parte delle persone tende a comprare più cibo del necessario. Anche se comprare in grandi quantità a volte può essere conveniente, una ricerca ha dimostrato che questo metodo di acquisto porta a un maggiore spreco di cibo.

Per risolvere questo problema, bisogna prima consumare tutto il cibo che abbiamo acquistato e poi andare a comprare altri generi alimentari.

Inoltre, bisogna sforzarsi di fare una lista di articoli da acquistare e seguirla. Questo aiuterà a ridurre l’acquisto d’impulso e ridurre, quindi, anche lo spreco di cibo.

riciclo

Cibo: prediligi le filiere corte

Consumare prodotti di stagione e provenienti da filiere corte è una forma di rispetto per l’ambiente. Tutti noi subiamo il fascino dell’esotico: a volte anche la diffusione di alcuni cibi e/o l’utilizzo di determinati ingredienti nasce puramente per moda o perché i produttori della grande distribuzione ricavano dei benefici sui costi del prodotto finito.

Tuttavia, anche la spesa rappresenta una vera e propria arte da apprendere. Si potrebbe entrare in contatto con i produttori della propria zona. Si possono privilegiare i produttori di cibi biologici e che attuano strategie legate all’agricoltura sostenibile.

Imparare a riutilizzare e riparare: non tutto deve essere buttato

Siamo sicuri di gestire il fine vita di un oggetto correttamente? Siamo informati sulla corretta via di smaltimento? Quanto siamo inclini a verificare le condizioni e i costi di riparazione di un prodotto?

Ci sono oggetti che possono essere recuperati, altri riutilizzati e altri ancora, danneggiati, che si possono riparare. Quest’ottica ci consente di rendere i consumi maggiormente sostenibili e, ancora una volta, di risparmiare.

Per esempio, sono nate delle community per la vendita degli abiti usati, mercatini dove è possibile valutare l’acquisto di mobili e oggetti di seconda mano che possono essere perfettamente riutilizzati.

I dispositivi tecnologici e gli elettrodomestici, quando subiscono un danno, devono essere controllati da un tecnico di fiducia, proprio per capire se è giusto procedere con la riparazione.

Il riuso può essere fondamentale anche nelle azioni quotidiane. Per esempio, è conveniente portare sempre con sé delle buste pieghevoli in stoffa per far fronte agli acquisti imprevisti. Le dimensioni compatte, una volta piegate, consentono di riporle in tasca oppure nella borsa di lavoro.

Quando invece si programmano delle spese, è importante avere con sé delle buste riutilizzabili per evitare quelle monouso. Se l’abbiamo dimenticata, possiamo riconvertire le buste monouso biodegradabili e compostabili per la raccolta della frazione umida domestica.

Ridurre le emissioni inquinanti e le polveri sottili

Ridurre le emissioni inquinanti è un dovere che dovremmo prendere tutti molto seriamente, ma come fare? Pensiamo alla nostra casa e al nostro stile di vita, per capire se è veramente sostenibile. 

Come ci comportiamo a casa? Cosa facciamo per migliorarne l’efficienza energetica? So come ottenere il massimo rendimento dall’impianto di raffrescamento o di riscaldamento, così da evitare dispersioni energetiche?

Sono veramente tante domande a cui ciascuno di noi dovrebbe rispondere in base alle proprie specifiche esperienze. 

Non sono solo i comportamenti in casa, ma anche quelli che adottiamo fuori casa che possono fare la differenza, come per esempio l’uso dell’auto o dello scooter. Se non disponiamo di un veicolo ibrido o elettrico, è chiaro che dovremo limitare l’uso delle vetture più inquinanti solo quando è strettamente necessario. Andrebbero quindi preferite forme di mobilità sostenibile, approfittando anche delle formule di bike sharing e di car sharing che stanno sorgendo nelle grandi città e che vedono protagonisti proprio i veicoli eco friendly.

Risparmiare acqua: un bene che non può essere sprecato

Il primo consiglio, quando si tratta di risparmiare acqua, sembrerà banale ma è proprio quello di aprire il rubinetto solo quando serve!

Attenzione perché anche azioni semplici come farsi la barba o lavarsi i denti potrebbero far sprecare dai venti ai trenta litri d’acqua ogni volta. La doccia è preferibile al bagno, in teoria, sempre che non decidiate di restare sotto il soffione un tempo oltre quello ragionevole.

Preferire l’ammollo per il lavaggio di piatti, frutta e verdura e utilizzare solo l’acqua corrente per il risciacquo. E per uno spreco zero, puoi usare l’acqua in cui hai sciacquato frutta e verdura per innaffiare le piante e il giardino.

Risparmiare energia: ecco alcuni consigli

Risparmiare energia è un altro diktat imprescindibile. Ci sono diversi modi per risparmiare energia in casa, come ridurre i dispositivi in stand by. Collocare delle prese multiple per i dispositivi così da comandare l’accensione da un interruttore unico. Per approfondimenti puoi anche leggere il nostro articolo 9 modi per risparmiare energia (link all’articolo).

Sicuramente, potrebbe essere importante passare al fotovoltaico per approfittare di tutti i benefici di un’energia 100% green. Allo stesso tempo è importante scegliere un gestore per l’energia elettrica che abbia a cuore l’ambiente.

In tal senso NWG Energia, con l’offerta Luce Amica 2030 G7, offre ai propri clienti la possibilità di risparmiare facendo del bene agli altri e all’ambiente. 

Con Luce Amica, infatti, si potrà sostenere ANTER, l’Associazione Nazionale che promuove progetti di educazione ambientale nelle scuole del nostro Paese, e si potrà accedere anche all’esclusiva promozione Bolletta Zero.

Se ci fosse un modo di ridurre o di azzerare il costo della bolletta energetica? Con Bolletta Zero si possono ottenere sconti o azzerare la bolletta energetica, oneri e tasse incluse. Grazie al proprio Energy Broker, si potranno fidelizzare amici e parenti e ricevere uno sconto in bolletta in base ai consumi di quanti dei tuoi amici hanno scritto un contratto di fornitura con NWG Energia.

Qual è la differenza con gli altri passaparola? Con Bolletta Zero a pagare la tua bolletta è NWG Energia! Ogni mese riceverai sempre una bolletta dettagliata con le percentuali di sconto e l’importo da pagare o da non pagare. Tutto sempre in maniera chiara, efficiente e trasparente.

Ispira gli altri: fai diventare lo stile di vita green contagioso

Molti pensano che condurre uno stile di vita green possa essere difficile, problematico oppure addirittura costoso.

In realtà uno stile di vita green è teso proprio al risparmio, perché si mettono in atto tante strategie che ti aiutano a limitare il superfluo e a cercare di ottimizzare i costumi. 

In tal senso, è necessario essere anche ambasciatori di una filosofia green. Cerchiamo di sensibilizzare anzitutto le persone che abbiamo più vicine, dai bambini agli individui più anziani, che possono avere problemi nella gestione della differenziata.

Aiutare loro insegnando a riconoscere le tipologie di rifiuti, ma anche a scegliere prodotti con packaging riciclabili. Per i bambini organizzate dei giochi e delle attività per aiutarli ad associare materiali ai cestini di rifiuti e per imparare le migliori strategie per evitare gli sprechi.

In questa attività di sensibilizzazione rivolta ai bambini coinvolgete le scuole condividendo con loro i progetti di educazione ambientale gratuiti messi a disposizione da associazioni come ANTER (Associazione Nazionale Tutele Energie Rinnovabili) che, con “Il Sole in Classe”, racconta con un approccio ludico-didattico ai più piccoli le opportunità di creare e utilizzare energia pulita prodotta da fonti alternative.