--------------------------
AREA CLIENTI

--------------------------

NWG Energia S.p.a. Società Benefit - Sede legale: Via Sornianese, 91 - 59100 Prato
P.Iva e C.F. N. Iscr. Reg. Impr. PO: 02294320979 - Rea n. PO-521147 - Cap. Soc. € 4.000.000,00 i.v.

Scopri la rete NWG New World in Green:

new world in green

L’importanza della transizione energetica alla base della transizione ecologica

Perché è importante il passaggio all’energia green per la transizione ecologica?

Negli ultimi tempi si parla tanto di transizione energetica alla base della necessaria transizione ecologica che sta affrontando il nostro Paese. Cerchiamo, dunque, di fare chiarezza per capire perché è così importante che tutti i consumatori scelgano di passare all’energia green (rinnovabile) il prima possibile per spingere la transizione ecologica.

Attualmente gran parte dell’energia che viene utilizzata tutti i giorni nel mondo rientra ancora per gran parte nelle fonti di origine fossile come potrebbe essere il petrolio. Entro il 2030 però l’Italia dovrà raggiungere l’ambizioso obiettivo di arrivare al 55% di fonti rinnovabili dall’odierno 11% (Fonte report Arera 2020). Una buona parte dei fondi che sono previsti con il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) dovranno essere destinati allo sviluppo delle energie sostenibili.

Al fine di azzerare le emissioni di CO2 sarà quindi necessario cambiare decisamente indirizzo.

Alla base del concetto di transizione ecologica dobbiamo considerare che le risorse a disposizione non sono infinite, da qui la necessità di cambiare modello economico. Del resto, una inversione di rotta implica anche un cambiamento importante nella vita e nelle abitudini di ciascuno.

Molti già hanno fatto il passaggio all’energia green e spesso capita di chiedersi se la strada intrapresa è corretta.

In questo articolo cerchiamo di rispondere alle domande più comuni dei consumatori sull’energia green e le rinnovabili.

transizione energetica

La mia energia di casa è davvero green?

Si chiama energia da fonti rinnovabili (green) l’elettricità prodotta con tutte le fonti alternative rispetto ai tradizionali combustibili fossili, petrolio, carbone, oli combustibili, pet coke. È pulita, sostenibile, diffusa, e stimola l’innovazione, la tecnologia, la ricchezza locale.

Secondo la normativa italiana si definiscono dunque energie rinnovabili: l’Energia solare, l’Energia eolica e l’Energia geotermica.

Mentre in altri paesi le leggi in materia sono più chiare, in Italia le cose stanno diversamente e spesso, alcuni fornitori vendono come energia green anche quella non proveniente da fonti eco-sostenibili, ma semplicemente da fonti alternative, come l’energia prodotta attraverso la combustione dei rifiuti, che in realtà nuoce all’ambiente e di conseguenza non può essere considerata “energia verde”.

Purtroppo, in Italia possono ottenere questa certificazione anche le forniture di energia che non salvaguardano l’ambiente, ma nella realtà dei fatti, la direttiva 2009/28/CE consente ai fornitori di proporre anche offerte di energia non provenienti da fonti rinnovabili, oppure offerte di energia che sono green solo in minima percentuale.

L’energia eolica, quella proveniente da impianti fotovoltaici, geotermici e da altri impianti green sono da preferire assolutamente se si desidera dare il proprio contributo a salvaguardare la natura. (Per trovare tutte le risposte sulle energie rinnovabili leggi l’articolo di approfondimento dedicato: Energie rinnovabili: quali sono le fonti e cosa sono – NWG ENERGIA).

Quindi per accertarsi del fatto che l’energia che viene fornita è davvero pulita è fondamentale controllare sul sito dell’azienda ed in bolletta il mix energetico utilizzato.

Qui trovi un esempio di bolletta con esplicitato il mix energetico: Bolletta Energia: facile e trasparente per davvero – NWG ENERGIA.

Ma come posso, allora, essere sicuro che l’energia del mio fornitore sia davvero green?

Semplice. Per certificare l’energia elettrica che deriva da fonti rinnovabili ci sono i certificati elettronici garantiti dalle Garanzie di Origine (GO), che vengono rilasciati dal GSE.

foto freepick

Cosa è la Garanzia d’Origine (GO)?

Le Garanzie di Origine sono i certificati, rilasciati in Italia dal Gse, che attestano l’origine dei MWh venduti come rinnovabili. Quando l’utente acquista elettricità verde garantita dalla GO, in casa, in realtà, continua ad arrivare la stessa elettricità di prima, quindi, in Italia, prodotta per il 65% circa, da fonti fossili e da nucleare importato.

La GO mi garantisce, che da qualche altra parte nel continente, qualcuno ha prodotto una identica quantità di energia verde.

I trader europei dell’elettricità possono acquistare i certificati nell’intero continente, oltre che scambiarseli fra di loro: una piattaforma digitale europea indica ogni GO con un codice numerico unico che permette di tracciare quel MWh all’impianto e al periodo di produzione.

Il prezzo delle Garanzie di Origine varia. Il mercato delle GO organizzato dal GME garantisce liquidità, trasparenza (i prezzi che si formeranno sul mercato saranno pubblici e accessibili a tutti) e sicurezza (il GME opera sul mercato in qualità di CONTROPARTE CENTRALE e garantisce il buon fine delle operazioni).

Una volta che il MWh è arrivato ai clienti finali, il codice della GO viene annullato. Ciò significa che, per esempio, un kWh “verde” garantito, consumato a Milano da un cliente “ambientalista”, sia in realtà uguale a quella di tutti gli altri (magari arriva pure da una vicina centrale a carbone), ma porta un virtuale “timbro verde” legato ad un kWh generato mesi prima dal vento in Olanda o dal sole in Spagna, e consumato laggiù.

Si produce elettricità verde per abbassare il livello di emissioni di CO2 nel mondo, per cui che sia prodotta dietro casa o altrove, l’efficacia è la stessa.

Dunque, la Garanzia di Origine (GO) è una certificazione elettronica che attesta l’origine rinnovabile delle fonti utilizzate dagli impianti qualificati IGO (Impianti con Garanzia di Origine). Per ogni MWh di energia elettrica rinnovabile immessa in rete da impianti qualificati IGO, il GSE rilascia un titolo GO, in conformità con la Direttiva 2009/28/CE.

infografica

Come scegliere un fornitore di energia rinnovabile?

Entro Gennaio 2024 il mercato dell’energia sarà liberalizzato (Fonte Arera) e già da qualche anno è possibile scegliere come fonte di energia per la propria casa una fornitura green certificata, ovvero energia eco-sostenibile cioè proveniente da fonti 100% rinnovabili; tuttavia, in Italia c’è ancora abbastanza confusione in merito e non tutti sanno verificare se si tratta davvero di una fornitura realmente eco-sostenibile o a chi rivolgersi per cambiare la tipologia di energia che riceve.

Ecco alcuni elementi che potranno aiutare la scelta del miglior fornitore di energia elettrica:

  • “prodotti offerti solo green”, indica se le aziende hanno in vendita anche offerte da fonti fossili
  • “Certificazione B Corp”, identifica le aziende in linea con i più elevati standard di trasparenza, responsabilità sociale ed ambientale
  • “Trasparenza in bolletta e mix energetico visibile”, si tratta di un requisito importante per essere certi che l’energia “acquistata” sia realmente proveniente da fonti rinnovabili.

Per scoprire un’offerta che abbia tutti questi requisiti vai su Energia Verde Certificata: Le Nostre Offerte Casa – NWG ENERGIA