--------------------------
AREA CLIENTI

--------------------------


Privacy & Cookie
| Lavora con noi


NWG Energia S.p.a. Società Benefit
- Sede legale: Via Sornianese, 91 - 59100 Prato
P.Iva e C.F. N. Iscr. Reg. Impr. PO: 02294320979 - Rea n. PO-521147 - Cap. Soc. € 5.000.000,00 i.v.

Scopri la rete NWG New World in Green:

new world in green

Ecco come risparmiare sul gas in casa e pagare meno in bolletta

risparmio gas

Il gas è una fonte energetica indispensabile in ambito domestico, utilizzata per la produzione di acqua calda sanitaria, il riscaldamento e la cottura. Tuttavia, rappresenta anche una delle principali spese per le famiglie, perciò è importante evitare gli sprechi e sapere come risparmiare sul gas in casa, per ridurre i costi in bolletta e migliorare la propria impronta ecologica.

In questo articolo forniremo 10 consigli utili per diminuire il consumo di gas senza compromettere il comfort abitativo, attraverso i suggerimenti proposti dall’ENEA per la promozione dell’efficienza energetica e la decarbonizzazione. Inoltre, in conclusione illustreremo quali sono le alternative disponibili per passare dal consumo di gas a quello di energia elettrica, ovviamente prodotta da fonti rinnovabili.

Come risparmiare sul gas di casa: 10 suggerimenti efficaci

Per risparmiare sul gas a casa è possibile adottare una serie di accorgimenti efficaci, riducendo gli sprechi e ottimizzando i consumi per un utilizzo più responsabile di queste fonte energetica. In particolare, è possibile seguire alcune misure comportamentali che consentono di abbassare il consumo di gas in modo sostenibile, modificando leggermente le proprie abitudini e investendo nell’efficientamento energetico della propria casa.

1. Migliorare l’isolamento termico dell’abitazione

Per spendere meno sulla bolletta del gas è possibile ridurre il fabbisogno energetico migliorando la coibentazione dell’abitazione, interventi che consentono inoltre di utilizzare caldaie meno potenti e dunque meno energivore. Ad esempio, è possibile installare un cappotto termico per aumentare l’isolamento termico delle pareti, per diminuire le dispersioni termiche del 40-50%, optando per un cappotto termico esterno o interno a seconda delle proprie esigenze e delle caratteristiche dell’immobile.

2. Ridurre la temperatura del riscaldamento

Il riscaldamento domestico è il principale responsabile della spesa energetica per il gas metano, tuttavia è possibile impostare una temperatura più bassa senza pregiudicare il benessere termico interno. Nonostante la normativa consenta una temperatura fino a 22°C, riducendo questo valore a 19°C non viene compromesso il comfort indoor, con la possibilità di risparmiare circa il 10% dei consumi di gas per ogni grado in meno sul termostato.

3. Isolare bene il soffitto della casa

Le dispersioni termiche causano un aumento dei consumi di gas per il riscaldamento, oltre a incidere negativamente anche sul raffrescamento della casa. Per risparmiare sulla bolletta del gas è opportuno isolare il soffitto dell’abitazione, riducendo le dispersioni di calore verso l’alto, ad esempio realizzando una controsoffittatura. In questo modo è possibile risparmiare fino al 20% di energia, un beneficio economico considerevole che permette di ammortizzare l’investimento iniziale.

4. Installare una caldaia a condensazione

Le caldaie a gas tradizionali sono state superate in termini di efficienza dalle moderne caldaie a condensazione, impianti che recuperano il calore dai fumi di scarto e rendono il riscaldamento più efficiente e meno dispendioso. Per risparmiare sul gas in casa con una caldaia a condensazione basta sostituire la vecchia caldaia, ottenendo una riduzione del 10-20% dei consumi di gas metano, arrivando fino al 40% abbinando l’impianto termico a un sistema radiante a basse temperature.

5. Ottimizzare l’orario di funzionamento del riscaldamento

Per risparmiare gas in casa con il riscaldamento è opportuno gestire in modo ottimale l’orario di funzionamento dell’impianto, rispettando comunque i limiti previsti per la propria zona climatica. Ad esempio, non serve mantenere il riscaldamento acceso di notte, infatti con un buon isolamento termico la casa rimane calda grazie al calore accumulato di giorno. Inoltre, ridurre di un’ora al giorno il riscaldamento può far risparmiare il 3,6% sui consumi secondo le stime dell’ENEA.

caldaia

6. Installare delle schermature solari alle finestre

Un altro stratagemma per diminuire le dispersioni di calore e risparmiare sul gas consiste nell’installazione di schermature solari alle finestre, in particolare di notte quando il calore accumulato di giorno con il riscaldamento tende a uscire verso l’esterno. Per evitarlo bisogna chiudere bene persiane e tapparelle, applicare delle tende pesanti e se necessario sostituire i vetri con modelli più efficienti con struttura doppia o tripla.

7. Non coprire i termosifoni ed evitare ostacoli

Anche i terminali del riscaldamento devono essere gestiti con attenzione per evitare incrementi dei consumi di gas e aumenti in bolletta, garantendo un corretto funzionamento dei caloriferi.

Innanzitutto, per risparmiare gas con i termosifoni non bisogna mai coprire i radiatori in casa, ad esempio mettendoci sopra indumenti umidi per velocizzarne l’asciugatura. È importante anche rimuovere eventuali ostacoli, come mobili, tende e schermi che riducono l’efficienza dei termosifoni.

8. Installare una centralina di termoregolazione

I sistemi di termoregolazione avanzati permettono di ottimizzare i consumi energetici domestici, per risparmiare sul gas metano in casa a fronte di un investimento contenuto. Una centralina di regolazione della temperatura può essere semplice, con impostazione manuale del valore desiderato. Altrimenti è possibile optare per un cronotermostato che permette di configurare gli orari di accensione e spegnimento, oppure per un termostato modulante ambiente che riduce il numero di accensioni della caldaia e aiuta a ridurre i consumi di gas.

9. Diminuire l’uso di acqua calda

Anche lo scaldabagno a gas deve essere usato con parsimonia, evitando gli eccessi per risparmiare sul gas e preservare una risorsa preziosa come l’acqua potabile. Ad esempio, la doccia consente di ridurre di 4 volte il consumo di acqua calda rispetto al bagno e diminuire anche quello di gas metano. Inoltre, è opportuno chiudere l’acqua calda quando non serve, non aprila troppo presto solo per rendere il bagno più confortevole e utilizzare quando possibile l’acqua fredda per le attività domestiche.

10. Cucinare in modo sostenibile

La cucina può rivelarsi una fonte di sprechi energetici, se non si presta attenzione ad alcuni processi che fanno aumentare il consumo di gas in casa. Un trucco per diminuire la bolletta del gas è cucinare usando il coperchio, spegnere il gas alcuni istanti prima per sfruttare il calore residuo per terminare la cottura e utilizzare la pentola a pressione quando possibile, per velocizzare i tempi e tagliare gli sprechi di gas metano.

Come risparmiare gas in casa con l’elettrificazione verde

Il gas metano è stato per molto tempo una fonte di energia economica, per questo è largamente utilizzato in ambito domestico per l’acqua calda, il riscaldamento e la cottura dei cibi. Eppure, al giorno d’oggi esistono soluzioni che consentono non solo di risparmiare sul gas di casa, ma anche di ridurre le emissioni di gas serra sfruttando per questi processi le energie rinnovabili., ovviamente seguendo comunque delle buone abitudini per risparmiare sulla bolletta della luce.

Ad esempio, è possibile sostituire la caldaia a gas con una pompa di calore, un impianto che permette di riscaldare e raffrescare l’abitazione in modo sostenibile, utilizzando il calore naturale dell’aria, dell’acqua e del suolo all’esterno della casa. Un’altra soluzione è l’uso del solare termico al posto dello scaldabagno a gas, sfruttando l’energia solare per produrre acqua calda ad uso sanitario e per il riscaldamento in modo economico ed ecologico.

Per la cucina è possibile considerare l’acquisto di un piano cottura a induzione, un elettrodomestico a energia elettrica che garantisce un notevole risparmio energetico rispetto al classico forno a gas. Questo processo è chiamato elettrificazione verde, ossia il passaggio da impianti e dispositivi alimentati a gas e altri combustibili fossili con elettrodomestici e apparecchi che funzionano a energia elettrica, purché prodotta da fonti energetiche green come il fotovoltaico.

Se vuoi risparmiare sul gas ed elettrificare la casa in modo sostenibile, con NWG Energia puoi passare a una fornitura di energia elettrica 100% sostenibile scegliendo un’offerta luce green per tagliare i costi in bolletta, decarbonizzare e rispettare l’ambiente con un unico intervento.