--------------------------
AREA CLIENTI

--------------------------


Privacy & Cookie
| Lavora con noi


NWG Energia S.p.a. Società Benefit
- Sede legale: Via Sornianese, 91 - 59100 Prato
P.Iva e C.F. N. Iscr. Reg. Impr. PO: 02294320979 - Rea n. PO-521147 - Cap. Soc. € 5.000.000,00 i.v.

Scopri la rete NWG New World in Green:

new world in green

Qual è il consumo di un modem Wi-Fi sempre connesso?

consumo del wi-fi

Al giorno d’oggi la maggioranza delle abitazioni è dotata di una connessione internet, un servizio indispensabile per collegare alla rete dispositivi elettronici ed elettrodomestici connessi. Un aspetto spesso trascurato però è il consumo del modem Wi-Fi, un apparecchio che rimane sempre acceso e consuma continuamente energia elettrica.

Per comprendere meglio qual è l’impatto del router di casa sulla bolletta della luce, dunque, è importante sapere quanto consuma il modem Wi-Fi. Così facendo è possibile scegliere con maggiore consapevolezza un dispositivo non solo performante, ma anche a basso consumo. Vediamo il consumo del router Wi-Fi e come fare per risparmiare energia elettrica in casa.

Quanto consuma un router Wi-Fi?

Il consumo di energia elettrica di un modem Wi-Fi dipende da diversi aspetti. Prima di tutto è necessario considerare il tipo di modem, infatti ogni apparecchio presenta un consumo elettrico specifico riportato nell’etichetta del prodotto. In particolare, il fabbricante indica sempre la potenza del modem in watt, ossia la potenza assorbita dal dispositivo in media, che corrisponde al consumo elettrico in un’ora del modem.

Un altro aspetto che incide sui consumi è la tecnologia del modem Wi-Fi, con differenze sostanziali nel consumo di un router 4G o di un modem fibra con supporto per la navigazione ad alta velocità fino a 2,5 Gbps. Bisogna considerare anche la tipologia di connessione, poiché il collegamento wireless è più energivoro rispetto a quello tradizionale con il cavo Ethernet, oltre all’età del dispositivo in quanto con il passare degli anni può diventare meno efficiente e consumare di più.

In media, il consumo di un modem Wi-Fi è di circa 8-12 Wh a seconda del modello utilizzato, con gli apparecchi meno potenti e più efficienti che riescono a ridurre i consumi fino a circa 6 W, mentre quelli più evoluti per l’ultrafibra possono arrivare fino a 12-13 W. Nonostante si tratti di un assorbimento energetico relativamente contenuto, tenendo conto che questo device rimane spesso in funzione tutto il giorno il consumo elettrico annuo diventa significativo.

Quanto consuma il Wi-Fi sempre acceso?

Considerando una potenza di 8-12 W, vediamo quanto consuma un modem al giorno tenuto sempre acceso. In questo caso basta moltiplicare la potenza assorbita per ogni ora di funzionamento per le 24 ore di una giornata, ottenendo un consumo elettrico di 192-288 Wh al giorno. È un dispendio energetico non eccessivo, tenendo conto che un televisore consuma in media da 50 a 600 W per ogni ora e un caricabatterie per smartphone da 3 a 7 W l’ora.

In un anno, invece, il consumo del router Wi-Fi che rimane continuamente attivo è di circa 70-105 kWh. A questo punto è possibile calcolare anche il costo energetico del modem sempre acceso, basta moltiplicare i dati sul consumo elettrico per l’importo della tariffa elettrica, prendendo in considerazione un prezzo indicativo di 0,50 euro/kWh. In questo caso si ottiene una spesa di circa 35-52,5 euro l’anno per il mantenimento del modem Wi-Fi di casa, un costo non irrisorio che può essere ridotto adottando alcuni accorgimenti utili per risparmiare sulla bolletta della luce.

wi fi sempre acceso
modem

Come ridurre il consumo di energia del modem Wi-Fi

Per alleggerire la bolletta dell’energia elettrica è importante ridurre gli sprechi energetici, non sottovalutando anche i consumi di dispositivi come il router Wi-Fi. Ovviamente è fondamentale concentrarsi sulla diminuzione dei consumi elettrici degli elettrodomestici più energivori, come la lavatrice, la lavastoviglie, il forno e il ferro da stiro, ad esempio scegliendo apparecchi della migliore classe energetica e dotati di funzioni per il risparmio energetico come lo standby intelligente.

Tuttavia, non bisogna trascurare anche i dispositivi che hanno un impatto minore sulla bolletta della luce, come il modem, il caricabatterie dello smartphone e il PC di casa. In particolare, per risparmiare sul consumo di energia elettrica del router internet bisogna innanzitutto leggere con attenzione la scheda tecnica del prodotto, per individuare i dispositivi che a parità di prestazioni offrono un consumo di elettricità più contenuto grazie a un minore assorbimento di corrente.

Allo stesso modo, è opportuno spegnere il modem di notte, oppure di giorno quando non viene utilizzato. Per semplificare questa operazione basta applicare alla presa di corrente a cui è collegato il modem una ciabatta con interruttore, per spegnere il router di sera comodamente premendo appena un bottone, oppure scegliere un modem dotato di timer per la programmazione dello spegnimento automatico.

Bisogna anche sfruttare il collegamento via cavo Ethernet quando possibile, in quanto questa connessione consuma meno energia rispetto a quella wireless, ad esempio collegando la smart TV, la console di gaming e il PC desktop con il cavo.

Inoltre, è importante individuare un’offerta luce conveniente per risparmiare sul costo dell’energia elettrica, ad esempio scegliendo una fornitura elettrica green NWG Energia e sfruttando la promozione Bolletta Zero, per azzerare la spesa per l’energia elettrica attraverso il passaparola e la segnalazione delle offerte di NWG Energia ai propri conoscenti.