--------------------------
AREA CLIENTI

--------------------------


Privacy & Cookie
| Lavora con noi


NWG Energia S.p.a. Società Benefit
- Sede legale: Via Sornianese, 91 - 59100 Prato
P.Iva e C.F. N. Iscr. Reg. Impr. PO: 02294320979 - Rea n. PO-521147 - Cap. Soc. € 5.000.000,00 i.v.

Scopri la rete NWG New World in Green:

new world in green

Consuma di più una lampadina o la TV accesa?

tv e lampada

Per ridurre i costi energetici, utilizzando l’elettricità in modo più oculato e responsabile, è importante sapere cosa consuma di più in una casa per capire come risparmiare. In particolare, in questo approfondimento proponiamo un confronto tra due fonti di consumo elettrico, per capire se consuma di più una lampadina o la TV.

Ovviamente si tratta di un paragone indicativo, tuttavia fornisce delle informazioni utili per comprendere come risparmiare sulla bolletta della luce diminuendo il consumo di elettricità in casa. Vediamo nel dettaglio quanta energia elettrica utilizzano le lampadine e i televisori, per compiere scelte consapevoli di risparmio energetico in ambito domestico.

Quanto consuma un televisore?

Il consumo di un televisore varia in modo considerevole a seconda del modello di TV. In generale, la potenza di questi dispositivi elettronici può andare da 50 a 600 W, in base alle dimensioni del televisore, alla tecnologia e alle funzioni integrate. Per calcolare quanto consuma una TV accesa tutto il giorno basta moltiplicare la potenza per 24 ore, ottenendo un consumo di 1,2-14,4 kWh al giorno, ovvero circa 438-5.256 kWh l’anno.

Naturalmente nessuno usa la TV in questo modo, ma bisogna tenere conto delle ore medie di utilizzo giornaliero. Nello specifico, un TV LCD da 40 pollici consuma circa 175 kWh di energia elettrica l’anno, considerando un utilizzo di circa 2-3 ore al giorno. Al contrario, un televisore LED consente di risparmiare energia elettrica in casa; infatti, un modello da 40 pollici consuma circa 95 kWh l’anno, quindi quasi la metà rispetto a un TV LCD.

Tuttavia, bisogna prestare molta attenzione agli sprechi di energia. Ad esempio, calcolando quanto consuma la TV accesa tutta la notte, considerando una durata di 8 ore, si ottiene un valore di circa 0,4-4,8 kWh a notte. È evidente come si tratti di uno spreco considerevole di energia elettrica, perciò è importante non dimenticare il televisore acceso durante la notte ma ricordarsi di spegnerlo sempre, ad esempio impostando lo spegnimento automatico.

Un altro spreco energetico è legato allo standby del televisore, infatti calcolando quanto consuma la TV in standby si può tenere conto di un consumo intorno a 3 Wh, ossia 3 watt per ogni ora. Si tratta di circa 72 Wh al giorno, ovvero 26,3 kWh l’anno di energia elettrica. È un consumo significativo, in quanto ipotizzando un costo dell’energia elettrica di 0,50 euro/kWh si ottiene una spesa di 13 euro l’anno soltanto per la funzione standby del televisore.

consumo tv

Quanto consuma una lampadina?

Vediamo adesso qual è il consumo di una lampadina, per effettuare una comparazione tra le sorgenti luminose e il televisore. Anche in questo caso il consumo elettrico dipende dal tipo di lampadina, considerando tre tipologie principali: a incandescenza, fluorescenti e LED. Oggi le lampadine più utilizzate sono proprio quelle a LED, una tecnologia che garantisce un notevole risparmio di energia.

Una lampadina a LED, infatti, consuma 5 volte di meno rispetto a un modello a incandescenza, ed è anche meno energivora delle luci fluorescenti. Allo stesso tempo, la tecnologia LED assicura anche una maggiore durevolezza delle sorgenti luminose, inoltre garantisce un’efficienza superiore e un’intensità luminosa più elevata, con una riduzione dei consumi elettrici fino all’80-90% rispetto alle lampadine a incandescenza e del 60% in confronto con quelle fluorescenti.

Per questo motivo si tratta di lampadine a risparmio energetico, con un consumo di circa 1-11 W per ogni ora di utilizzo a seconda della potenza. Ipotizzando un funzionamento di 8 ore al giorno, si ottiene un consumo di 8-88 W al giorno, oppure di 2,9-32 kWh l’anno. Tuttavia, tenendo conto che una lampadina a incandescenza da 120 W può essere sostituita con una lampadina a LED da 20-24 W, è evidente come il risparmio sui consumi sia davvero elevato.

Cosa consuma di più in casa: lampadina o TV?

Come abbiamo visto il televisore consuma di più rispetto a una lampadina a LED, mentre questo gap si riduce utilizzando sorgenti luminose fluorescenti e soprattutto delle vecchie lampadine a incandescenza. Naturalmente si tratta di un paragone complesso, infatti mentre in una casa sono presenti in genere due o tre televisori, spesso non usati in contemporanea ma solo per alcune ore, in un’abitazione ci sono molte lampadine che rimangono accese in media per 8 ore al giorno.

Considerando un televisore a LED utilizzato 3 ore al giorno con un consumo elettrico di 95 kWh l’anno, è possibile confrontare questo dato con l’accensione di 3 lampadine a LED da 5 W per 8 ore al giorno, ottenendo un consumo di 43,8 kWh. Anche in questo caso le lampadine consumano di meno di un televisore in prospettiva, ma dipende sempre da numerosi fattori come il numero di sorgenti luminose, le abitudini domestiche e quante persone vivono all’interno dell’abitazione.

Come risparmiare sul consumo di TV e lampadine

A prescindere da quali dispositivi consumino più energia in casa, se la lampadina o il televisore, è importante adottare alcuni accorgimenti efficaci per risparmiare energia elettrica. In particolare, è possibile diminuire il consumo dello standby del televisore sfruttando le nuove funzioni degli elettrodomestici, ad esempio acquistando una TV con standby intelligente che limita il consumo elettrico quando il dispositivo si trova in questa modalità, oppure usando una ciabatta con interruttore per spegnere completamente il televisore quando non viene utilizzato.

Per quanto riguarda le lampadine è fondamentale scegliere modelli a basso consumo con tecnologia LED, spegnere sempre le luci quando si esce dalla stanza, anche per pochi minuti, oppure dotarsi di sensori di movimento per l’accensione e lo spegnimento automatico delle sorgenti luminose.

Per risparmiare sulla bolletta della luce bisogna anche scegliere una fornitura di energia elettrica con una tariffa vantaggiosa, ad esempio sfruttando la promozione Bolletta Zero di NWG Energia per azzerare le bollette di casa.