--------------------------
AREA CLIENTI

--------------------------

NWG Energia S.p.a. Società Benefit - Sede legale: Via Sornianese, 91 - 59100 Prato
P.Iva e C.F. N. Iscr. Reg. Impr. PO: 02294320979 - Rea n. PO-521147 - Cap. Soc. € 5.000.000,00 i.v.

Scopri la rete NWG New World in Green:

new world in green

Educazione allo sviluppo sostenibile: il futuro è sempre più green

transizione ecologica

L’educazione allo sviluppo sostenibile è uno dei principali target dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, il programma dell’ONU per guidare i paesi verso l’adozione di un modello condiviso di sostenibilità. In particolare, è stato riconosciuto il ruolo fondamentale dell’educazione nelle nuove generazioni, affinché i cittadini di domani possano compiere scelte più informate e consapevoli orientate allo sviluppo sostenibile.

Per farlo è necessario un impegno pubblico/privato per la diffusione di una cultura della sostenibilità ad ogni livello, attraverso progetti educativi e attività formative all’interno delle scuole di ogni grado. In questo modo sarà più facile promuovere stili di vita sostenibili e meno impattanti sul pianeta, in linea con i target dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

 

Che cos’è l’educazione alla sostenibilità promossa dall’ONU

Nonostante l’importanza dell’educazione alla sostenibilità sia stata riconosciuta ufficialmente nel 1992, in occasione della Conferenza delle Nazioni Unite sull’Ambiente e lo Sviluppo di Rio de Janeiro, è soltanto nel 2005 che è stato avviato il primo programma sull’educazione allo sviluppo sostenibile. Si trattava di un decennio in cui l’ONU ha fatto pressioni sui governi nazionali, affinché introducessero nei loro sistemi educativi l’insegnamento dei principi di sostenibilità.

Successivamente le Nazioni Unite hanno inaugurato un programma quinquennale sull’educazione allo sviluppo sostenibile, iniziato nel 2015 e conclusosi nel 2019. In questa occasione sono state realizzate più di 1.400 iniziative che hanno coinvolto oltre 26 milioni di studenti, sensibilizzando insegnanti, studenti e istituti scolastici sull’importanza di integrare le tematiche relative alla sostenibilità nella didattica scolastica. Nel 2020, infine, è stato pubblicato il documento ESD 2030 (Education for Sustainable Development), una roadmap per l’educazione sullo sviluppo sostenibile.

La nuova iniziativa è stata affidata all’UNESCO, in qualità di agenzia delle Nazioni Unite specializzata per l’educazione, a cui è stato conferito il compito di coordinare e guidare l’implementazione dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile individuati dall’ONU. D’altronde, l’educazione stessa fa parte dei target di Agenda 2030, un obiettivo la cui finalità è fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, con opportunità di apprendimento per tutti.

sviluppo sostenibile

La roadmap dell’educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile

Il decennio nel quale viviamo oggi, ovvero il 2020/30, è considerato il decennio di azione, un periodo storico che sarà fondamentale per l’attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile. A guidare la trasformazione sarà l’educazione, indispensabile per creare una società più sostenibile per le generazioni presenti e quelle future. La situazione attuale, infatti, richiede l’impegno di tutti in una battaglia per la sostenibilità ambientale, sociale ed economica globalmente condivisa.

Per preparare le nuove generazioni a questa sfida, l’educazione per lo sviluppo sostenibile prevede una serie di misure circolari da intraprendere:

  • contenuti didattici per integrare le questioni di sostenibilità in tutti i livelli di apprendimento;
  • pedagogia e ambiente di apprendimento innovativi, per una didattica interattiva e strettamente legata all’esperienza diretta;
  • trasformazione sociale per costruire un modo sostenibile attraverso l’implementazione dei 17 obiettivi di Agenda 2030;
  • risultati di apprendimento per responsabilizzare le persone nell’importanza del loro contributo nella trasformazione della società.

Il programma educazione per lo sviluppo sostenibile 2030 prevede una serie di azioni prioritarie:

  • far avanzare la politica;
  • trasformare gli ambienti di apprendimento;
  • sviluppare le capacità degli educatori;
  • responsabilizzare e mobilitare i giovani;
  • accelerare le azioni a livello locale.

1. Far avanzare la politica

La transizione ecologica verso lo sviluppo sostenibile richiede il massimo impegno da parte dei decisori politici, ai quali spetta anche il compito di favorire il potenziamento dell’educazione alla sostenibilità degli istituti di istruzione. La politica deve anche promuovere una maggiore sinergia tra i diversi settori dell’apprendimento formale e informale, riesaminando i sistemi educativi nazionali per includere al loro interno gli obiettivi di sviluppo sostenibile.

2. Trasformare gli ambienti di apprendimento

È necessario trasformare le istituzioni che si occupano di insegnamento, per incentivare le prossime generazioni a diventare dei promotori del cambiamento attraverso la conoscenza e la voglia di intraprendere. In quest’ottica bisogna rafforzare le pedagogie e le strutture scolastiche, per consentire agli studenti di vivere direttamente quello che apprendono.

3. Sviluppare le capacità degli educatori

Gli educatori svolgono un ruolo chiave nell’educazione sostenibile orientata all’implementazione degli obiettivi di Agenda 2030, in quanto possono aiutare le future generazioni a diventare protagonisti della trasformazione globale verso la sostenibilità. È fondamentale, dunque, che gli educatori comprendano gli aspetti principali del programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile, al fine di essere in grado di coinvolgere gli studenti e motivarli ad agire.

4. Responsabilizzare e mobilitare i giovani

I giovani e le prossime generazioni devono essere responsabilizzati, affinché siano consapevoli del loro impatto sull’ambiente e la società e prendano coscienza della necessità di intervenire.

La mobilitazione dei giovani è essenziale per realizzare i 17 obiettivi di sostenibilità dell’Agenda 2030 dell’ONU, sia per la loro partecipazione attiva alle questioni ambientali, sia per il loro ruolo di consumatori in grado di condizionare le scelte di governi e imprese.

5. Accelerare le azioni a livello locale

Il documento ESD 2030 dell’UNESCO prevede l’accelerazione delle azioni a livello locale, stimolando una maggiore partecipazione delle collettività regionali nell’adozione di un modello di sviluppo sostenibile. In particolare, è indispensabile un’elevata sinergia tra le comunità e le istituzioni dedite all’apprendimento, per la condivisione delle informazioni e delle pratiche più efficaci per realizzare la sostenibilità.

L’implementazione dell’educazione sostenibile

Le azioni prioritarie individuate all’interno del piano ESD 2030 devono essere implementate a livello nazionale, regionale e locale, attraverso una strategia coordinata in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU. Tra le attività suggerite dal documento agli Stati ci sono:

  • sfruttare partenariati e collaborazioni;
  • comunicare per agire;
  • monitorare questioni e tendenze;
  • mobilitare le risorse;
  • monitorare i progressi.

Nel triennio 2022/24 l’attenzione sarà posta proprio nell’implementazione dell’educazione per lo sviluppo sostenibile, per poi realizzare una revisione del programma nel 2025 e rafforzare l’implementazione nel periodo 2026-29, concludendo questo percorso con la revisione finale prevista per il 2030. L’Obiettivo strategico è la promozione di un’istruzione di qualità, in grado di integrare i 17 target di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, con azioni orientate alla trasformazione individuale e sociale e al progresso tecnologico.

NWG è impegnata direttamente nell’implementazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Ad esempio, noi di NWG Energia proponiamo Luce Amica 2030 G7, una soluzione per l’energia elettrica green per la casa per promuovere la transizione energetica e la sostenibilità, offrendo al contempo la possibilità di risparmiare attraverso una promozione dedicata.